Se mi dicessero che posso scrivere un libro in cui mi sarà dato di dimostrare per vero il mio punto di vista su tutti i problemi sociali, non perderei un’ora per un’opera del genere. Ma se mi dicessero che quello che scrivo sarà letto tra vent’anni da quelli che ora sono bambini, e che essi rideranno, piangeranno e s’innamoreranno della vita sulle mie pagine, allora dedicherei a quest’opera tutte le mie forze. (L.Tolstoj, Lettere)

Non c'è due senza tre

"A volte arrivano delle notizie così belle che non sembrano neanche vere, sembrano solo scene di un film troppo lontano dalla realtà.
Questo è un simpatico trailer di un film che invece, grazie a Dio, è tutto vero! Un grazie speciale agli attori protagonisti e alle loro braccia spalancate alla luce e alla vita.
W la famiglia, w la vita!"

Sono le parole dell'autore di questo video:



Non fa venir voglia di tirare su una famiglia, in un periodo della storia in cui sembra strano chi la pensa così? Si parla della bellezza dell'arrivo del terzo figlio per una coppia di giovani. 
Il video è realizzato con buone capacità tecniche ma anche qui non è solo la bravura del regista quanto il messaggio stesso ad avere una grandissima forza. 
"Sfido chiunque a rimanere indifferente e a non sentire un richiamo profondo alla bellezza della famiglia" (B.M). 

Questo video mi fa pensare che forse sul tema della famiglia ci dedichiamo un po' troppo a difendere e a rispondere alle polemiche, mentre forse basterebbe concentrarsi sul fascino coinvolgente che trasmette chi si sa voler bene veramente...

Credo che
dovremo imparare a comunicare in questo modo messaggi su questi temi! 

"Due è meglio di uno", e allora diciamolo che "non c'è due senza tre"!

L’amore non è cosa che s’impara, e tuttavia non c’è cosa che sia così necessario imparare”. Così scriveva Giovanni Paolo II in Varcare la soglia della Speranza.

Il fatto che la famiglia sia la cellula fondamentale di ogni società è evidente. Lo dice chiaro la nostra Costituzione all’art. 29: «La Repubblica riconosce i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio. Il matrimonio è ordinato sulla eguaglianza morale e giuridica dei coniugi, con i limiti stabiliti dalla legge a garanzia dell’unità familiare».

"Il matrimonio non è solo un patto, crea un valore aggiunto nella relazione sociale. Non è un’addizione 1+1, ma un moltiplicatore. Lo sa chiunque venga da una famiglia unita, seppur con tutte le sue imperfezioni. Basti pensare al valore sociale dei nonni e allo scambio tra generazioni, alla ricchezza potenziale di relazioni e apertura verso l’esterno in famiglie con due o più figli, alla capacità di connessione tra il privato e il pubblico" (A.D.).

Solo da una famiglia forte può nascere una società civile forte. E non è questione di ideologie. Il nostro Paese è fatto soprattutto da famiglie così come la Costituzione le disegna, di certo nessuno Stato ci potrà mai costringere a costituire una famiglia così se non lo vogliamo, ma lo Stato va contro sé stesso e la sua Costituzione se non aiuta chi vuole farlo o lo ha già fatto.

Credo che questo video vale più di tutti questi discorsi! Penso sia un vero capolavoro di comunicazione! Impariamo!

Evviva la famiglia (nel vero senso del termine)!

Pubblicato su Cogitoetvolo

Nessun commento:

Posta un commento