Se mi dicessero che posso scrivere un libro in cui mi sarà dato di dimostrare per vero il mio punto di vista su tutti i problemi sociali, non perderei un’ora per un’opera del genere. Ma se mi dicessero che quello che scrivo sarà letto tra vent’anni da quelli che ora sono bambini, e che essi rideranno, piangeranno e s’innamoreranno della vita sulle mie pagine, allora dedicherei a quest’opera tutte le mie forze. (L.Tolstoj, Lettere)

"Vuoto a rendere", fratelli a guadagnarci

Vuoto a rendere: canzone messa on line un paio di giorni fa e oramai diventata un tormentone di inizio autunno.
Sto parlando di Matteo e Giuseppe Quadrini, i componenti del gruppo Rosa Mystica. Due fratelli di otto, romani de roma, che si passano appena un paio d’anni di differenza.

Se qualcuno vi regala una canzone vi sta regalando molto di più di un'emozione. Vi sta regalando una bella chiacchierata...
Amore, dolore, grinta per ricominciare: testo che oltre alla malinconia che può sembrare trasmettere, ha molto di più: c'è molta sofferenza e...tanta voglia di ricominciare e saper guardare avanti. 
Canzone dove si aspira ad una ricerca, ricerca che sta ponendo le domande giuste e aspetta scoperte e magari risposte. Siamo sempre liberi e capaci di sperare, anche quando sembra che tutto attorno a noi ce lo impedisca.



Matteo e Giuseppe, dopo aver sentito tante volte questa canzone, e dopo aver riflettuto a lungo, vi dico: Non rinunciate ai vostri sogni! Chiedete aiuto. Cercate. Mettetevi alla prova. La realtà è troppo bella per perderne il profumo per superficialità, indolenza o dando semplicemente la colpa a cause esterne.
Coraggio. Quanto bellezza, quanto bene siete capaci di realizzare! Un passo alla volta, ma con un sogno grande nel cuore. Meta ultima del viaggio, ma intenzione prima nel fare ogni passo. Perché mai svegliarsi tristemente ad un certo punto con la domanda: ma io fino adesso ho vissuto la vita di chi? Potrebbe essere troppo tardi!

Caro Matteo, sento e risento in silenzio le parole di questa canzone, stringo e stringo la mano a te, ad un uomo che avevo lasciato poco più che bambino irrequieto...


INTERVISTA AI ROSA MYSTICA
Chi sono i Rosa Mystica?

Il vostro genere musicale preferito?
La musica ci è sempre piaciuta molto e ci ha sempre accompagnato in questi nostri vent’anni di vita. Apprezziamo diversi generi musicali, prevalentemente Pop, R&B e Rap ma abbracciamo l’idea di ascoltare la musica nella sua totalità e nella sua immensa varietà poiché conoscere ed ascoltare varie musicalità è fondamentale per trarre ispirazione ed ampliare il repertorio. 

E perché è nata l'idea di creare un gruppo?L’idea di mettersi in gioco è nata da poco, non è passato nemmeno un anno da quando abbiamo deciso di iniziare a scrivere qualche pezzo. E’ cominciato tutto quasi per scherzo, infatti non è mai stato minimamente nei nostri progetti scrivere o addirittura incidere qualche canzone, poi però più si andava avanti e più capivamo che la cosa prendeva una piega sempre più seria, fino a che non ha preso completamente piede. 

Quindi è diventata la vostra professione?

Purtroppo (dico purtroppo ma racchiude in sè anche un ‘per fortuna’) siamo costretti a dilettarci col canto esclusivamente nel nostro tempo libero poiché entrambi abbiamo un impiego lavorativo che non ci permette di dedicare tutto il nostro tempo a questo progetto, ma comunque ci permette di finanziarlo.
Abbiamo quindi deciso di stringere ancora di più il rapporto che io e mio fratello teniamo espandendo il legame fraterno anche in legame artistico mettendo su un gruppo che abbiamo chiamato Rosa Mystica.

Come nasce il nome del gruppo, perché Rosa Mystica?


Il nome racchiude in sé molteplici significati, ma il motivo per cui abbiamo deciso di chiamarci così è molto semplice: ossia per noi la rosa simboleggia l’amore che per noi è un valore importante. Trattiamo inoltre molto spesso nei nostri testi, caratteri della quotidianità e non, che secondo il nostro punto di vista sono mistici ed è per questo che troviamo il nostro “mix” perfetto.

Le prossime incisioni?Abbiamo recentemente aperto due pagine sul web, una su Facebook, una su Twitter e una su YouTube dove stiamo cercando di farci conoscere e dove abbiamo la possibilità di condividere con chi ci segue il nostro primo EP che abbiamo intitolato “In alto i calici”. L’EP è composto da 5 canzoni. Una prima canzone è gia online sulle nostre pagine, si chiama “vuoto a rendere”. La canzone racconta di un esperienza di lotta interiore. Le altre 4 canzoni sono pronte per essere pubblicate.  La seconda Track però uscirà molto presto (un pio di giorni) su Youtube e avrà come titolo "Un Motivo"

Quali obiettivi vi fissate?Il nostro scopo è arrivare al successo e per noi il successo è riuscire a comunicare e trasmettere valori a chi ci ascolta.
Adesso vediamo tutto questo nostro progetto come pura e semplice passione. Lo viviamo come un divertimento e non riusciamo a vederlo diversamente, ma la speranza che possa diventare qualcosa di più serio c’è sempre.Per ora continuiamo il nostro lavoro, contenti per quello che abbiamo fatto. 


VUOTO A RENDERE” testo canzone:

A vedermi da fuori posso sembrarti felice, l'ho sempre odiata tutta questa superficie. Sono un amante della verità ma qua non si dice, sai che io giudico una pianta dalla radice. La tua tristezza mi fa quasi tenerezza nella fretta ti chiede una pausa la tua narice. La coscienza è sorda neanche sa quello che vuole, non trova più le scuse rimane senza parole. Io ti ho lasciata indietro e vado per la mia e non cambio strada neanche di un metro. Hai frantumato il vetro dell'amore e provi nostalgia, ma ti caccio tipo demone vade retro. A dir la verità questo è solo uno sfogo, è la pura libertà quello che adesso provo. Libero dalle catene della prigione, solo mi piange il cuore quando ti guardo tagliarti le vene.
[Rit]: "Se ripenso al tuo ricordo piango, una lacrima sul viso mi scende e tutti i giorni io mi chiedo dove sei e non ti immagini nemmeno quanto ti vorrei,
solo che ad urlare troppo sono stanco, tanto il mio sfogo nessuno lo sente, nel mio mondo non si entra facilmente e c'è tutto questo vuoto che mi riempie"
Vuoto sì a rendere, probabilmente il mio errore è stato pretendere. Troppo ardore brucia poi diventa cenere e tu sei vuota adesso riempiti di polvere. Io dalla cenere rinasco fenice, lo sai sono più forte di prima ancora più felice tu tracci una riga e fa da bisettrice tra paradiso e inferno come Dante e Beatrice. Io non sono un santo, sbaglio anche spesso ma mette il cuore davanti, a volte disconnesso ma mai depresso e vivo senza rimpianti. Voglio solo sperare di svegliarmi anche domani, fuori una faccia da funerale dentro fuochi artificiali. Per la storia di aiutarti mi arrendo e se ti dico che mi manchi sto mentendo, ma se mi lasci il ricordo di prima di quella donna della quale avevo stima, lo tengo.

[Rit]

...(mi riempie) Corrode la mia mente.
Ora cerco di capire, se ho sbagliato a star lontano, o se invece solamente, il mio aiuto è stato vano. Maledetta quella strada che hai intrapreso, dove tutto era buio dove tutto era un peso, maledetta quella volta che hai ceduto, i tuoi occhi brillano ma tu gridi aiuto.
Vattene via da qui, sei la rovina per me, sparisci e non farti più vedere, queste tue parole poi mi hanno fatto morire.
Però, lo sai, per me tu resterai, la stessa persona che rideva insieme a me, per sempre.

[Rit]



9 commenti:

  1. Sarò old style, ma l'accostamento di "Rosa Mystica" a una grafica che accenna ad un paio di tette non mi piace per niente. Ale, di' a quei ragazzi di non iniziare con un autogol, per favore!

    Sul contenuto, interessante, mi chiedo se capisco: una ragazza che prometteva qualcosa, che sembrava meritare stima, ma poi si rivela vuota, negativa... un peso. Ho tentato di aiutarti ma sei la rovina per me: brillante fuori, ma disperata dentro.

    Giusto? Ma non capisco la conclusione: conservo con piacere il ricordo di come mi sembravi all'inizio -- cioè il ricordo di una menzogna?? -- e scelgo la mia strada di autenticità (presunta!): fuochi artificiali dentro ma fuori una faccia da funerale.

    Chiedo troppo se dico che vorrei persone brillanti fuori E dentro? Se hai i fuochi artificiali dentro, perché vai in giro con una faccia da funerale? Che senso ha?

    Vabbe', sono old style e razionalista. Ma alla fine mi è piaciuta. Magari riascoltandola capirò di più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Carissimo, il tuo commento è ben accetto. Posso dirti che anche io mi ritengo old style. Per quanto riguarda la tua immaginazione per la grafica dell'ep dico che non è assolutamente voluto. Volevamo immortalare il momento del brindisi. Gesto che racchiude molteplici significati, come un nuovo inizio, una vittoria di lotta interiore e molti altri. ( della serie "noi non facciamo cose a caso")

      Mentre per il testo ci sei andato vicino. Racconta di una ragazza e di un ragazzo. La prima inizialmente non è vuota (per risponderti anche al flashback di fine canzone, quindi il ricordo rimane ricco) poi intraprende una strada che la svuota, come può essere la droga e se ci si fa caso poi si capisce. Quindi lui tenta inizialmente di aiutarla ma poi si rende conto che per il suo bene deve allontanarsi. Alla fine ci riesce. come un soldato che torna da una guerra vinta, ma che ha perso un'amico ( fuochi artificiali dentro e fuori una faccia da funerale)

      Dovremmo essere tutti persone brillanti dentro e fuori! Ma non è poi così facile. Bisogna lottare. Io ho raccontato una storia cercando di trasmettere positività.

      Matteo Quadrini

      Elimina
  2. @Matteo Q

    Ottimo! Così mi piace. Avevo pensato che potesse essere un accenno alla droga, ma senza andare così lontano ho conosciuto tante ragazze che scelgono di fare della sofferenza e della richiesta di aiuto uno stile di vita, succhiando come vampiri tutte le risorse di chi commette l'errore di provare ad aiutarle... Uno si illude di aiutarle a colmare il loro vuoto, ma deve scoprire che sono dei buchi neri, e fa bene a fuggire. Sì, credo che con la droga sia lo stesso, ma ho meno esperienza.

    E l'idea del soldato che torna vincitore ma ferito dentro e fuori... mi piace proprio! Avete acquistato un fan.

    Ah e guarda che anche la grafica mi piace: non escludo a priori gli ammiccamenti, soprattutto se intelligenti come in questo caso. Però se scegliete un nome tanto impegnativo, credo che poi dovete prendervi una certa responsabilità. Tipo "Scherza con i fanti, ma se nomini i santi... pensa bene a quello che dici". Buona continuazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio. Sono d'accordissimo con te. Sono contento che ti piaccia. Spero continuerai a seguirci! ;)

      Elimina
  3. Ciao Matteo e Giuseppe sono Margherita, come gruppo mi piacete un sacco e come mi ha detto gia pit2 e marco:-):-):-):-):-):-):-):-)di spargere la voce e io lo sto facendo al massimo.
    Siete il mio gruppo preferito e siete sul mio sfondo del cell, tablet e computer:-):-):-):-)<3 VI SEGUIRÒ PER SEMPRE, IO HO 15 ANNI:-):-):-):-):-):-):-):-):-):-) E SONO DI COMO!!!!!!!!! SALUTATEMI PAOLO, PIT E MARCOOOOOOOOO:-):-):-)
    É BELLISSIMAAAAAAA LA CANZONE NOI E MI PIACE ANCHE PERCHÉ CI SIETE RIUSCITI A FARE INNAMORARE QUELLA COPPIA :-):-):-)
    MI PIACE TANTISSIMO ANCHE - il cielo non é il limite,
    LO AMMETTO: HO UN DEBOLUCCIO PER GIUSEPPE!!!un motivo, tornerò, in alto i calici..............
    Sapete, siete i miei preferiti e non vedo l'ora di conoscervi:-):-):-):-) siete davvero speciali
    Miraccomando, andate sempre in alto, vostro fratello paolo quando mi da dei consigli me lo dice sempre:-):-):-):-):-):-) beh, ciao, rispondetemi, sono davvero felicissimaaaaaaaa
    Margheritarosamystica4ever:-):-):-)<3<3<3<3<3<3<3<3<3<3<3<3<3

    RispondiElimina
  4. A, un ultima cosa: guardate in alto perché c'èGESÙ CHE VI GUARDERÀ E VI PORTERÀ IN ALTO COME DESIDERATE:-)

    RispondiElimina
  5. Ciao Matteo e Giuseppe sono Margherita, come gruppo mi piacete un sacco e come mi ha detto gia pit2 e marco:-):-):-):-):-):-):-):-)di spargere la voce e io lo sto facendo al massimo.
    Siete il mio gruppo preferito e siete sul mio sfondo del cell, tablet e computer:-):-):-):-)<3 VI SEGUIRÒ PER SEMPRE, IO HO 15 ANNI:-):-):-):-):-):-):-):-):-):-) E SONO DI COMO!!!!!!!!! SALUTATEMI PAOLO, PIT E MARCOOOOOOOOO:-):-):-)
    É BELLISSIMAAAAAAA LA CANZONE NOI E MI PIACE ANCHE PERCHÉ CI SIETE RIUSCITI A FARE INNAMORARE QUELLA COPPIA :-):-):-)
    MI PIACE TANTISSIMO ANCHE - il cielo non é il limite,
    LO AMMETTO: HO UN DEBOLUCCIO PER GIUSEPPE!!!un motivo, tornerò, in alto i calici..............
    Sapete, siete i miei preferiti e non vedo l'ora di conoscervi:-):-):-):-) siete davvero speciali
    Miraccomando, andate sempre in alto, vostro fratello paolo quando mi da dei consigli me lo dice sempre:-):-):-):-):-):-) beh, ciao, rispondetemi, sono davvero felicissimaaaaaaaa
    Margheritarosamystica4ever:-):-):-)<3<3<3<3<3<3<3<3<3<3<3<3<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Margherita! Sei davvero una BELLISSIMA persona. Quello che dici ci riempie il cuore di gioia. Noi continueremo a guardare sempre in alto con la speranza che lo faccia anche tu ;) Un tuo sorriso è il nostro successo!

      Elimina