Se mi dicessero che posso scrivere un libro in cui mi sarà dato di dimostrare per vero il mio punto di vista su tutti i problemi sociali, non perderei un’ora per un’opera del genere. Ma se mi dicessero che quello che scrivo sarà letto tra vent’anni da quelli che ora sono bambini, e che essi rideranno, piangeranno e s’innamoreranno della vita sulle mie pagine, allora dedicherei a quest’opera tutte le mie forze. (L.Tolstoj, Lettere)

Supernonna

3.2.2018

Alla mia super nonna, principio dell’amore nella mia famiglia. Un «grazie» lo devo anche a lei, semplicemente perché non le sarò mai abbastanza grato. Ancora oggi a novant’anni mi insegna l’amore per ciò che fa e per chi lo fa: col suo profondo ed elegante sorriso i suoi occhi testimoniano fiducia per il prossimo e si attestano un certificato di bellezza.

RIP.
Con queste semplici parole ringraziavo mia nonna nelle ultime pagine del mio libro appena uscito.
Ora, a pochissime ore dalla sua decisione di volare in Cielo ho il cuore spezzato e gli occhi gonfi gonfi di commozione. Se ne è andata di sabato, giorno mariano. La Madonna la ha con sè. Sono insieme, bellissime e affascinanti. È stata una nonna importante per tanti aspetti.
Il sorriso e la serenità che trasmetteva a chi le si avvicinava erano le sue caratteristiche più evidenti.

È stata una nonna fantastica anche se negli ultimi tempi le difficoltà fisiche dovute alla maturità non
le consentivano piú di essere al nostro fianco con le abituali cure che una nonna sa prestare ai propri nipoti nel momento della necessità e come invece aveva fatto quando era più giovane e le forze glielo consentivano.
Faccio tesoro dei suoi insegnamenti e della sua elegante semplicità.

Nonna cara, mi corrono continuamente alla mente tutti dettagli e grandi insegnamenti. Sei stata, insieme a mamma, la donna che nella mia vita mi ha dato tutto e soprattutto, tanto. Eri una donna piena di serenità interiore.
Ciao nonna Teresa (e così ti chiamavano anche gli amici dei tuoi 9 nipoti. Eri la nonna di tutti. Chiunque ti abbia conosciuto ti ricorda con affetto).
Un bacio grande mia cara nonnina. Riposa in pace e sorridi sempre e tanto con quel tuo bellissimo sorriso.
Ti voglio bene.
Pieno di lacrime e di immenso amore.
Tuo Aletto.


---- 5.3.2018
Grazie grazie grazie: una parola, tanto amore.
Il dolore è la misura di quanto amiamo.
Lo ha dimostrato la tantissima gente che era presente in basilica oggi.
Addolorato, ma sereno e felice per te e per quanto hai donato.
E ora potrai dare di più a tutti...come sempre dicevi.
Tuo Aletto 

Nessun commento:

Posta un commento